14 Dicembre 2023

“Insieme sulla neve, insieme per la neve” – giornata internazionale della montagna

In occasione della Giornata Internazionale della Montagna, presso la sede del CAI L’Aquila, alla presenza di Mauro Casinghini direttore della Agenzia Regionale di Protezione Civile e di Gabrielle Stamegna direttore della Scuola Nazionale del Servizio Valanghe Italiano del Club Alpino Italiano, è stato presentato il protocollo di intesa sottoscritto tra la Protezione Civile e il CAI per la collaborazione nelle attività in ambito di previsione, prevenzione e monitoraggio dei rischi inerenti i fenomeni valanghivi.
Hanno partecipato, oltre ai dirigenti e funzionari della Protezione Civile, Paolo Passalacqua Comandante del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, Felice Purificati in rappresentanza del 9° Reggimento Alpini, Lucio Fontana per i Carabinieri Forestali – Servizio Meteomont e Luciano Di Martino direttore del parco della Maiella.

In un clima di condivisione dei principi fondamentali della iniziativa sono stati definite le future azioni da attuare insieme per migliorare i livelli di consapevolezza dei frequentatori della montagna.

Il documento sottoscritto – scrive la Regione Abruzzo – prende forza dalla constatazione che l’Abruzzo è composto di un territorio che si sviluppa in larga parte su ambiti montani che, in virtù delle loro peculiarità e caratteristiche geomorfologiche, richiedono l’attuazione di specifici strumenti atti a garantire efficaci interventi di Protezione Civile. Pertanto le parti intendono conseguire una collaborazione per realizzare attività di comune interesse in ambito di previsione, prevenzione e monitoraggio dei rischi di origine naturale e antropica ai fini di protezione civile, nonché per la collaborazione su tematiche ambientali di reciproco interesse inerenti ai fenomeni valanghivi, promuovendo lo sviluppo e la diffusione della conoscenza e della cultura della Protezione Civile, nonché ponendo le premesse per nuove iniziative e azioni di interesse comune di carattere formativo, operativo e tecnico.

Il Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, rappresentato da Alessandro Marucci, la sezione dell’Aquila del CAI, rappresentata dal vice presidente, il direttore e gli istruttori di alpinismo, scialpinismo della Scuola “Nanni”, gli accompagnatori di escursionismo della Scuola “Pietrostefani” e gli Istruttori del Servizio Valanghe Italiano CAI L’Aquila, hanno accolto favorevolmente la volontà di operare insieme e concretamente sul territorio con una costante informazione sulle buone regole comportamentali da attuare in montagna.
Solo una buona della conoscenza può consentire la migliore valutazione e, quindi, la riduzione dei rischi annessi alle attività in ambiente innevato, compresa anche la promozione della cultura della rinuncia in caso di incertezze valutative.

Recentemente, ha ricordato Casinghini, è stato attivato un sito dell’Agenzia di Protezione Civile, rivolto proprio agli appassionati della montagna, nel quale attraverso una serie di filmati vengono fornite informazioni sulle norme comportamentali da attuare durante le attività in ambiente montano.

Stamegna ha riferito sulle recenti fruttuose collaborazioni tra lo SVI-CAI e il Parco Maiella, il SASA, i Carabinieri Forestali e la Protezione Civile Regione Molise, per la formazione degli osservatori neve e valanghe evidenziando soprattutto gli ottimi rapporti umani in essere tra i rappresentanti degli enti e le istituzioni coinvolte e il riconoscimento delle reciproche competenze e esperienze professionali, alla base per una proficua collaborazione.

Al termine dell’incontro il direttore Casinghini ha consegnato nelle mani del vice presidente del CAI L’Aquila, Ugo Marinucci, il kit di attrezzature per eseguire le analisi dei parametri necessari a redigere la stratigrafia del manto nevoso.

kit di attrezzature per eseguire le analisi

Aggiornato il 14 Dicembre 2023